CODE 2015 / Signs of contemporary culture

CODE 2015 _ copertina facebook

25 April 2015 preview 24 April

curated by
RUVA, Museolaboratorio, Spazio Nocella.

CODE 2015. In continuum con la tradizione recente, e l’identità territoriale, CODE intende riproporre il viaggio nelle sinergie relazionali fra musica ed arti visive avviato nella prima edizione 2014. Far vivere l’opera del suo valore assoluto, portarla nuovamente in un contesto vergine ad essa e periferico alle realtà metropolitane.

Nelle giornate del 24 e 25 Aprile 2015, CODE si propone di ripartire dagli ottimi risultati della sua prima edizione per indagare e riscoprire l’avanguardia italiana storica, al fine di considerare i successi della nostra nazione, cardine per le attuali ricerche internazionali. L’esperienza musicale, personale e culturale dell’interazione fra giovani e maestri assoluti del recente passato renderà Città Sant’Angelo, nei suoi luoghi della cultura, teatro naturale di una serie di eventi di arte visiva e musica contemporanea – dal sapore extraterritoriale – ove la cultura digitale e l’accademia condividano in egual misura la meravigliosa cornice paesaggistica.

artists
Giancarlo Schiaffini, Lino Capra Vaccina, Richard Chartier, Christina Vantzou, Fabrizio Mammarella, Valerio Cosi, Andrea Gabriele and Geoff Warren, Palenque Pacal, Museolaboratorio’s Collection 98-15, Luca Di Gregorio, Matteo Ludovico, Carlo Nannicola and Michela Del Conte, Massimo Desiato, Anna Messere.

sottoscrizione ingresso
venerdì 24 / 3€ + tessera
sabato 25 / 6€ + tessera
abbonamento / 7€ + tessera
*tessera 3€

partners
Amministrazione Comunale di Città Sant’Angelo http://www.comune.cittasantangelo.pe.it/
Conservatorio di musica “L. D’Annunzio” Pescara http://www.conspe.it/

media partners
The New Noise http://www.thenewnoise.it/
Subcity http://subcity.it/
Sodapop http://www.sodapop.it
Farmacia901 http://www.farmacia901.com/

info
MUSEOLABORATORIO – ex Manifattura Tabacchi
vico Lupinato 1 – 65013 Città Sant’Angelo (Pe)
+39 085 960555 – info@museolaboratorio.orgwww.museolaboratorio.org

25 April 2015
opening 19.00

Richard Chartier, US
sound installation / Interior Field / LINE
Richard Chartier (1971) è un artista di Los Angeles ed è considerato una delle figure chiave della corrente di riduzionismo sonoro nota come ” microsound “. Minimalista digitale, il lavoro di Chartier esplora le interrelazioni tra la natura spaziale del suono, il silenzio, la percezione e l’atto stesso di ascoltare. http://www.3particles.com/

Christina Vantzou, BE
video screening / Kranky
Multidisciplinare per scelta o per vocazione, la visual artist e compositrice belga ha saputo ritagliarsi uno spazio tutto suo all’interno della Kranky (Tim Hecker, Loscil, Deerhunter, Oren Ambarchi). Una maniera che si traduce in un minimalismo aureo di una trasparenza di ascolto e di un’autenticità di linguaggio quasi commoventi.
[Tommaso Gorelli, The New Noise, 2014] http://www.christinavantzou.com/

Museolaboratorio’s Collection 98-15
presentazione collezione permanente Museolaboratorio
Il Museolaboratorio è diventato, prima che spazio espositivo, il luogo di sperimentazione e di ricerca per tutte le possibili espressioni dell’arte visiva contemporanea ed il luogo d’incontro e di lavoro per gli artisti. Questo clima ha dato la possibilita’ di creare una collezione, testimonianza e sintesi dell’attività di questo luogo. http://www.museolaboratorio.org/?page_id=36

Luca Di Gregorio, IT
painting / solo exhibition
Le composizioni di Luca Di Gregorio non hanno nulla di casuale, il rapporto tra colori, angoli e linee è “studiato”. La linea e lo spazio sono “pensati” cioè, fanno parte di un progetto, un po’ come avviene nella calligrafia cinese, dove l’ideogramma si esegue come pittura, calibrando gesti e intensità di colore e pennellata. http://www.museolaboratorio.org/?p=673

Matteo Ludovico, IT
installation
Diplomato in arti visive e discipline per lo spettacolo. Ha partecipato a mostre collettive in italia e all’estero. Utilizza e manomette strumenti e tecnologie della tradizione e del contemporaneo. Vive e lavora a l’aquila.

Carlo Nannicola and Michela Del Conte, IT
video installation
Concertante collaborazione attiva con la realizzazione di opere firmate “a due mani”, per lo più installative e con soluzioni formali analogico-digitali. I due artisti sono particolarmente impegnati sul versante dell’indagine estetica concernente, le paradossali condizioni psico-fisiche che stanno condizionando il mondo contemporaneo. http://www.nannicola.it/http://www.micheladelconte.net/

Massimo Desiato, IT
installation
Mosso dalla continua analisi e dalla curiosità per i materiali più disparati, si interroga su come nascono e quali processi riescono a trasformare i supporti sia nella forma che nella sostanza. Le tecniche utilizzate nella sua ricerca spaziano tra il recupero di materiali abbandonati e l’analisi delle forme, studiandone i legami simbiotici. http://www.massimodesiato.com/

Anna Messere, IT
installation / photography
I suoi ambiti di elezione sono l’ombra e la natura. Muovendosi su questo doppio binario, Anna collega tramite il fil rouge dell’albero esperimenti di natura installativa, nei quali materiali organici come rami, arbusti, fili d’erba vanno a ricomporre dei paesaggi in miniatura che la fotografia trasfigura come in una lanterna magica di impronta boltanskiana.
[Paola Paleari, Artnoise, 2015]

concerts 21.00

21.30 Andrea Gabriele and Geoff Warren, IT/UK
flutes / bass / electronics
Padrone di casa e musicista elettronico il primo, flautista e compositore britannico il secondo. Tra il flauto traverso e l’elettronica c’è un mondo in mezzo e tante storie da raccontare. Il legame tra i due, oltre a una forte stima e diverse esperienze lavorative, è nell’improvvisazione e nell’amore per la musica tutta. Punte di iceberg e stelle tra mantra ipnotici, paesaggi colorati e improvvisate sonate da camera. http://www.geoffwarren.comhttp://www.andreagabriele.com

22.00 Lino Capra Vaccina, IT
vibraphone / percussion instruments
Lino Capra Vaccina proveniva da una collaborazione coi fondamentali Aktuala di Walter Maioli (poi Futuro Antico) e decisiva è anche la comunione di intenti con Franco Battiato. Compositore di un’eleganza vitrea e metallica, visti anche gli strumenti utilizzati (vibrafono, gong, metal sheets, campane, e via elencando). Musica che trae spunto, e porta in avanti, le intuizioni di Steve Reich e Philip Glass, ma senza risultare mai derivativa, anzi, si fa “scuola” a molti.
[Maurizio Inchingoli, The New Noise, 2015] http://www.thenewnoise.it/lino-capra-vaccina/

23.00 Giancarlo Schiaffini, IT
trombone / electronics
Compositore-trombonista-tubista, nato a Roma nel 1942, ha studiato a Darmstadt con Stockhausen, Ligeti e Globokar e ha fondato il gruppo strumentale da camera Nuove Forme Sonore. Ha collaborato con John Cage, Karole Armitage, Luigi Nono e Giacinto Scelsi. Ha partecipato, come compositore ed esecutore, a numerosi festival e stagioni concertistiche presso: Teatro alla Scala, Accademia di S. Cecilia, Biennale Musica di Venezia, Autunno Musicale di Como, IRCAM, Upic e Festival d’Automne di Parigi, Reina Sofia di Madrid, Ars Musica di Bruxelles e molti altri. http://www.giancarloschiaffini.com

00.00 Fabrizio Mammarella, IT
experimental djset
Importante dj italiano, lavora a diversi progetti: Telespazio, Clap Rules, Black Spuma, Lukebox, etc.
La sua produzione e stile sono una miscela di elettronica, dub e psichedelica proto-house. Co-dirige l’etichetta Slow Motion. Per l’occasione proporrà una selezione intima e sperimentale. http://www.slowmotionmusic.it/artists/fabrizio-mammarella/

Preview 24 April 2015

22.00 Valerio Cosi, IT
heavy electronic
Con tutta probabilità uno come lui, multistrumentista e dai gusti particolarmente eterogenei, è epitome del musicista che fa quasi tutto da solo, che crea – a volte dal nulla, altre da lacerti di note provenienti dal passato – i suoi lavori, e che non fa mistero di pensare in grande, alludo al respiro internazionale dei suoi album.
[Maurizio Inchingoli, The New Noise, 2015] http://www.thenewnoise.it/musica-dello-spirito-un-viaggio-nella-discografia-di-valerio-cosi/

23.00 Palenque Pacal, IT
vinyl sonata für 4 turntables and drums
Un viaggio cosmico fra percussioni e vinili, power trio incline alla psichedelia con vibrante attitudine disco e sperimentale. https://www.facebook.com/palenquepacal?fref=ts